News

Eventi in aula: aumentare il coinvolgimento con un Lms

L’utilizzo delle aule fisiche ha un ruolo ancora fondamentale per la formazione e l’aggiornamento. A soluzioni di tipo tradizionale possiamo però affiancare strumenti e applicazioni web che permettano di sfruttare nuove potenzialità, ricombinando così la tecnologia nata per l’elearning con gli eventi residenziali.


Parliamo di piattaforme Lms (Learning Management System). Utilizzare un Lms non significa rinunciare al format degli eventi fisici, ma adottarne uno nuovo e innovativo che permette di potenziare il trasferimento delle conoscenze e delle informazioni ai partecipanti servendosi di software web.

Ecco tre esempi su come un Lms o una piattaforma web possono trasferire valore aggiunto ai propri partecipanti.

- Percorsi Blended, ovvero la costruzione di corsi che prevedono l’alternarsi di momenti di incontro fisico e di studio/approfondimento online. È una metodologia sempre più utilizzata, soprattutto nei Paesi anglosassoni, ma nei prossimi anni troverà molto spazio anche in Italia poiché abbina i vantaggi sia della formazione in aula che di quella online, permettendo un risparmio agli organizzatori e un miglior processo di fruizione per l’utente finale.

Percorsi guidati e automatizzati. Alcuni tipi di Lms possono creare dei percorsi didattici “a step” al fine di rendere più facile organizzare e trasferire le informazioni ai partecipanti di qualsiasi tipologia di evento. Dopo la fase di registrazione l’utente potrebbe accedere a una percorso guidato in cui ottenere informazioni e/o scaricare materiale a supporto dell’evento in aula, completare test e sondaggi e disporre di attestati e certificati (se previsti), automatizzandone la fase di correzione e di rilascio. L’organizzatore ottimizzerebbe tempi e gestione dell’erogazione, fidelizzando i partecipanti con un unico canale informativo di facile accesso e usabilità.

- Rilascio di contenuti post-evento. Sappiamo che, solitamente, dopo un evento in aula non rimangono molte occasioni per poter restare in contatto con i discenti e questo aspetto rappresenta un vero spreco per l’organizzatore. L’adozione di una piattaforma online (predisposta per questa operazione) può consentire all’organizzatore di rilasciare dei brevi contenuti video nei giorni e nelle settimane successive la conclusione dell’evento, proprio come fossero delle “pillole” informative. Le ragioni che spingono a fidelizzare l’utenza con questa dinamica possono essere molteplici: trasmettere i concetti chiave, interessare gli utenti a un corso collaterale, stimolare la forza vendita aziendale ad applicare una determinata pratica o tecnica studiata in aula, trasferire informazioni di approfondimento dell’evento principale eccetera.

È bene immaginarsi cosa sia realmente utile ai partecipanti, così si potrà trovare il giusto strumento che permetta il raggiungimento del proprio obiettivo (che deve essere chiaro e specifico) con semplicità, differenziando la propria offerta.  

 

Scritto da

 

     Giuseppe Zampolli
    Sales & Marketing Manager
    giuseppe.zampolli@differentweb.it
 

 

 

 

 

 

 

Source: http://www.meetingecongressi.com/it/meetingblog/177751/eventi_in_aula__aumentare_il_coinvolgimento_con_un_lms.htm